Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2019

[#07] Dischi di luglio (con il ➒)

Immagine
Che caldo, luglio. Però immaginatevi di essere in uno qualsiasi degli anni seguenti e di ascoltare per la prima volta uno a caso dei dischi proposti. Ci si dimentica del caldo per un attimo, vero?
Buon ascolto!
► 1969
Fairport Convention - Unhalfbricking (Island)
Gemma del british folk rock, Unhalfbricking è un po' il Blonde on Blonde inglese. A rendere più sensato il paragone (oltre ai vari pezzi scritti da Dylan), il fatto che la produzione sia stata curata da Joe Boyd, transfugo americano innamorato perso della Gran Bretagna di quegli anni, e in particolare intrigato dalla scena folk di Londra (proprio nel '64 conosce Dave Swarbrick, futuro membro dei Fairport). I legami americani non finiscono qui: Sandy Denny, entrata nel gruppo nel 1968, era l'ex fiamma del folker Jackson C. Frank, di cui era solita interpretare i brani nelle sue prime esibizioni, mentre il nucleo fondante dei Fairport era patito di gente come Eric Andersen e in generale della scena blues e folk a s…

Il metodo “Rust” – Come fallire al meglio un colloquio di lavoro

Immagine
Di Matthew Lovers
Quando meno te lo aspetti ti accorgi di essere diventato vecchio; abbastanza vecchio da dover sopportare la pesante eredità del saggio che si trova di fronte a quelle nuove generazioni assetate di risposte su temi che riguardano il lavoro e la faticosa strada per raggiungere quella chimera chiamata “realizzazione personale e professionale”. Io ve lo dico chiaramente, non mi sento ancora pronto a dispensare consigli tali da poter risolvere i problemi identitari e esistenziali degli altri. Quando mi ponete domande in questo ambito, in particolare su quello strettamente lavorativo (mi candido, invio il cv, vado al colloquio, mi licenzio ecc. ecc.), potreste andare incontro a risposte totalmente spiazzanti da parte del sottoscritto. Io in realtà sono convinto, come mi ha insegnato un mio caro amico espatriato in Francia, che ciò che assumiamo come imprescindibile per noi non lo è in egual misura per altri. Al vostro posto agirei in una certa maniera ma l’unica cosa certa…

[BEST OF] : (Black Is) The New Black - 2010-2019

Immagine
Perché parlare ancora di black music? La domanda avrebbe senso se non fosse che esistono ancora delle specifiche differenze qualitative nella musica fatta all'interno della galassia r&b, per non parlare della questione politica grossa come una casa legata al movimento Black Lives Matter, che ha canalizzato molte energie musicali, caratterizzando le tematiche e le ragioni di tanti artisti neri del decennio (da Kendrick Lamar a Beyoncé). Le novità, certo, ci sono: i confini tra musica nera e bianca tendono a squagliarsi (la britannica FKA Twigs reagiva con stizza all'etichettatura r&b), così come si dissolvono i divari stilistici tra mainstream e indie (si pensi a ANTI di Rihanna). L'ambizione generale è quella di superare i confini che spesso sanno di retriva "race music", e il risultato è un fermento artistico incredibile, oltre che una pervasività inedita.
La seguente classifica non è però una classifica strettamente di genere. L'r&b contemporane…