#02 Dischi di febbraio (con il ➒) ♋

Immagine
Febbraio è stato un mese intenso. Infatti la puntata sui dischi di febbraio esce a marzo. Pronti, via!

► 1969

The Temptations - Cloud Nine (Gordy)

L'approdo dei Temptations alla psichedelia è più che un fatto circoscrivibile alla sola band (l'album sarà un successo, garantendo al gruppo da poco guidato dal frontman Dennis Edwards il primo Grammy Award). Da un lato, infatti, è tra i capolavori del produttore Norman Whitfield, nome imprescindibile per gli sviluppi della black music (e in particolare del suono Motown), che con "Cloud Nine" consolida la ricerca sonora intrapresa con la band a partire dal 1966 (sebbene il suo rapporto con il gruppo sia da far risalire al '64). Dall'altro è il segno di un fermento generale che, assieme agli episodi ben più radicali di Sly and The Family Stone e Funkadelic, farà fare un passo importantissimo all'R&B anni Settanta.

Prima della passione

Si erano assopiti
Si erano... assopiti!
Nonostante tutto,
nonostante l'attesa
e il logorio dell'ansia
Nemmeno la fede
li aveva tenuti svegli
Nemmeno l'amicizia
-in quel frangente
ben più importante-
Niente da fare
se non attendere solo

 E neanche i richiami
servivano
-timide suppliche-
Intanto l'aria serale
si faceva pungente
e i suoni dei viottoli
frastagliati dagli ulivi
si riverberavano lassù
sul Getsemani
Ed ecco  un segno d'un moto
e un altro,
un grido,
lo scalpiccio dei cavalli
Quando arriveranno?
Che mi faranno?
Sveglia!
Nemmeno un'ora,
amici,
siete capaci di spartire
con me questa oppressione!
Ma forse era bene,
era giusto così
Accasciati e inerti
gli uomini
non potevano
indurre in tentazione
Tentazione di seguirli,
invece che esserne seguito
Di esserne consigliato,
invece di consigliare
Ma tenui sono le speranze,
e mal riposte,
se lo sono negli uomini
Sia fatta,
sia fatta questa tua volontà
che mi è acerba e brucia
nonostante l'alito
fresco della sera
Ecco i cavalli,
ecco le voci
-giungono!-
e le picche, e il tumulto!
Dormite voi altri,
beati,
voi che potete!

Commenti