Maggio torinese

Oasi


Insegue la sua ombra
sotto i raggi della luna
alta tra le fronde
di alberi neri
oscuri come la notte.
Lago di stelle
in cui i sogni annegano.

Per cadere dal cielo
come meteore in fiamme,
così il mio cuore si accende
e arde
di una passione tanto violenta
che un solo corpo
non può contenere


E la tua ragione
non sa spiegare
perché quando piangi col cielo
io resti lontana
ad ascoltare
i sospiri di mille amanti
di cui raccontare.

C'è un'oasi
lontana dai nostri corpi feriti in battaglia
fatta solo di parole.
Lì scopriamo di non essere soli
con le nostre ombre
siamo una cosa sola,
Insieme

Nelle notti buie non abbiamo paura.





Commenti